Come trovarci


Image title


Il festival si svolge presso l'aula consiliare del Comune di Sant'Antioco in Corso Vittorio Emanuele, 115

Sant’Antioco.


Le isole sulcitane si trovano a circa 90 km da Cagliari, sulla costa sud-occidentale della Sardegna. La più grande, che ospita due centri abitati, Sant’Antioco e Calasetta, è unita alla terra ferma da un ponte. Percorrendo l’istmo che la collega alla Sardegna, si lasciano a sinistra i bacini delle saline di Sant’Antioco e a destra la Laguna di Santa Caterina, sulle cui acque tranquille si specchia il paese di Sant’Antioco.

L’isola di Sant’Antioco è uno dei centri turistici più apprezzati del Sulcis, grazie alle splendide coste, alle spiagge e cale che si alternano lungo tutto il suo perimetro. Fra le spiagge più frequentate si ricordano Maladroxia e Co ‘e cuaddus, sulla costa che si affaccia sul golfo di Palmas. Mentre sulla costa occidentale, Cala Sapone, Cala della Signora e Cala Lunga, con le loro scogliere, fanno la felicità degli amanti dello snorkeling. Sulla costa sud dell’isola particolarmente suggestivo è il promontorio diTurri, dominato dalla pittoresca Torre Cannai, che fu eretta nel 1757 dai Piemontesi. Da questo tratto di costa sono ben visibili tre isolotti disabitati: il Toro, la Vacca e il Vitello.

L’isola di Sant’Antioco conserva un patrimonio archeologico di valore inestimabile; abitata fin dall’epoca preistorica, si sono conservate molte testimonianze di questi insediamenti: oltre alle domus de janas e ai due menhir Su Para e sa Mongia (“il frate e la suora”), di età prenuragica, sono stati censiti almeno trenta nuraghi (tra questi si segnala il complesso nuragico di Grutt’Acqua).

I Fenici vi fondarono la città di Sulky, l’odierna Sant’Antioco, e nel centro abitato è possibile visitare l’antico Tophetfenicio, uno dei meglio conservati in tutto il Mediterraneo. Di particolare interesse è la Necropoli punica e il Villaggio ipogeo, una serie di grotte scavate nella roccia che la popolazione locale, fino a meno di un secolo fa, utilizzava come abitazioni o cantine.

Al periodo della dominazione romana risalgono il ponte costruito sull’istmo alle porte del centro abitato, la fontana Is Solus e il mausoleo de Sa Presonedda.

Non mancano le testimonianze dei primi insediamenti cristiani dell’isola: la Basilica di Sant’Antioco Martire e le Catacombe paleocristiane. La chiesa è una delle più antiche di tutta la Sardegna; fu eretta nel V secolo e la pianta originaria venne sostanzialmente modificata durante il XII secolo. Alle catacombe si accede direttamente dalla chiesa; esse conservano ancora la tomba del santo patrono, che si festeggia quindici giorni dopo Pasqua. Furono costruite intorno al I secolo sfruttando in parte le già esistenti tombe di impianto fenicio-punico e per diverso tempo furono utilizzate come rifugio dai primi cristiani dell’isola, vittime delle cruente persecuzioni dei Romani.

Image title


Il Forte su Pisu, che domina dall’alto la cittadina e l’intera laguna, fu costruito per scopi difensivi nel 1812, durante il dominio sabaudo. Esso sorge al di sopra di un antico edificio fenicio. Nel 1816 fu teatro di una sanguinosa battaglia contro i pirati tunisini, che avevano tentato di invadere l’isola.

Nel 2005 è stato inaugurato il Museo Archeologico Ferruccio Barreca, che detiene una delle più prestigiose collezioni di reperti fenicio-punici al mondo. Meritano una visita anche il Museo Etnografico, che offre una panoramica degli usi e costumi della Sant’Antioco del secolo scorso, e il Museo del Bisso, dove sono esposte le opere realizzate dal Maestro Chiara Vigo, custode di una delle tradizioni più antiche del paese, la tessitura del bisso.


 

Galleria

Centro abitato di Sant'Antioco

Centro abitato visto dalle Saline di Sant'Antioco

Co 'e cuaddus (Isola di Sant'Antioco)

Costa di Portixeddu (Isola di Sant'Antioco)

Fenicotteri a Su Pruini (Isola di Sant'Antioco)

Forte Sabaudo-Sant'AntiocoLa Vacca e il Toro (Isola di Sant'Antioco)Laguna di Sant'AntiocoLocalita' Cala della Signora (Isola di Sant'Antioco)Ponte romano, Sant'Antioco

Portixeddu (Isola di Sant'Antioco)

Porto turistico di Sant'Antioco

Saline di Sant'Antioco

Spiaggia di Maladroxia (Isola di Sant'Antioco)

Su Ciu dei gabbiani (Laguna di Sant'Antioco)Torre Cannai (promontorio di Turri, isola di Sant'Antioco)Tracca (processione in onore di S.Antioco martire)

Tramonto su Sant'Antioco


 


Vuoi pernottare a Sant'Antioco durante il Festival?
L'agenzia di servizi turistici TUTTOSantAntioco propone alcuni pacchetti turistici su misura per coloro che desiderano seguire il Festival del Cortometraggio MediterraneoPassaggi d'Autore: intrecci mediterranei approfittando del ponte dell'Immacolata per scoprire le bellezze dell'isola di Sant'Antioco e del Sulcis-Iglesiente.  Per maggiori informazioni visitate:
  
                                                         TuttoSantAntioco                                                                                                                 


 

@PASSAGGIDAUTORE.INTRECCIMEDITERRANEI 2016