Recensioni

Recensioni

Chiusura in grande stile per la XIII edizione di Passaggi d'Autore: Intrecci mediterranei

Chiusura in grande stile per la XIII edizione di Passaggi d'Autore: Intrecci mediterranei

La sesta e ultima giornata del festival del cortometraggio mediterraneo, è stata una bellissima festa. Film che hanno stupito, emozionato, scioccato, appassionato. Grande successo anche per il workshop “Alla scoperta di Sant’Antioco fra storia e presente, fra terra e mare”,diretto da Massimo D’orzi e Ado Hasanovic, direttore artistico di Passaggi d'Autore: Intrecci mediterranei.


Ma la sezione trainante del festival è da sempre Intrecci mediterranei, che nella sesta giornata ha offerto al pubblico di Sant’Antioco una serie di film eccezionali,nes...

Recensioni

Quinta giornata: piccoli illustratori in erba crescono a Passaggi d'Autore: applausi per il corto di animazione realizzato dai bambini della scuola primaria condotto da Magda Guidi

Quinta giornata: piccoli illustratori in erba crescono a Passaggi d'Autore: applausi per il corto di animazione realizzato dai bambini della scuola primaria condotto da Magda Guidi

Un'apocalittica battaglia tra mostri famelici, santi di serie b, amici sbilenchi, divinità inette, punk e rockers resuscitati, e gran finale tra botte e cazzotti. San Laszlo è una specie di saltimbanco, buffo, ciccione, goffo, nullafacente, porta in testa un'aureola perché si è autoproclamato santo, si scontra con altri personaggi ancora più bizzarri, diverte mentre balla nella sua ridicola tutina nera al ritmo di accattivanti suoni acidi e ipnotici. Un successone tra risate e apprezzamenti, e il pubblico di piccoli e adulti divertito, a grande richiesta ch...

Recensioni

Lascia stare i santi - Edizione 2017

Lascia stare i santi - Edizione 2017

Lascia stare i santi, lungometraggio di Gianfranco Pannone ( autore per esempio nel 2014 di Sul Vulcano e nel 2015 de l'Esercito Più Piccolo Del Mondo), documenta l'enorme retroterra cultural-religioso che da nord a sud scorre, in maniera più o meno carsica, attraverso tutta l'Italia. È un documentario molto intenso che lavora su immagini di repertorio, comprese in un arco di tempo che va dagli anni '20 agli anni'90, e che raccoglie decine di testimonianze delle “bizzarrie” circondanti le tradizioni legate ai santi cattolici, pescate in tutte le 21 regioni italiane.
Ogni ...

Recensioni

The President’s visit - Edizione 2017

The President’s visit - Edizione 2017

Cyril Aris, Libano, (2017), 19’


Cyril Aris è una vecchia conoscenza di Passaggi d’Autore, presente anche lo scorso anno come produttore del cortometraggio Submarine di Mounia Akl, opera che attraverso l’eccesso scenografico e l'horror vacui raccontava lo smarrimento della società libanese in chiave amara. Quest’anno ci presenta invece un’opera decisamente più vivace e ironica.

Un artigiano del sapone di carattere mite e remissivo, riceve una chiamata dallo staff del Presidente. Gli viene intimato di ...

Recensioni

MON AMOUR, MON AMI - Edizione 2017

MON AMOUR, MON AMI - Edizione 2017

Mon amour, mon ami di Adriano Valerio è ambientato nel paese di San Francesco, Gubbio. Due individui dal passato all'apparenza particolarmente incompatibile si trovano a convivere. Possiedono pure un gatto che fa la sua sporadica apparizione. 

Daniela è un'ex alcolizzata e parla del suo problema con una scioltezza che ha del disarmante. Il suo non è un vantarsi, ma un'ammissione di colpe. Lo si legge nel tono della sua voce quando afferma che in passato beveva due bottiglie di grappa al giorno. Ha il classico tono strascicato di chi, con l'alcoli...

Recensioni

A CASA MIA, Edizione 2017

A CASA MIA, Edizione 2017

La tredicesima edizione del festival “Passaggi d’Autore –Intrecci mediterranei” è stata aperta da A casa mia di Mario Piredda, premiato ai David di Donatello come miglior cortometraggio.

L’opera racconta la storia di un’anziana vedova, legata afilo doppio ai ricordi e in particolare alla casa nella qualeha vissuto per moltissimi anni e che sua figlia vuole affittaredurante l’estate per poter tirare avanti; ladonna ha però soprattutto trovato nuovo entusiasmo e fiducia grazieal forte legame nato con un anziano pescatore del luogo.

Il film affronta con cru...

Recensioni

Street Of Death - Edizione 2017

Street Of Death - Edizione 2017

Street of Death parla di morte,povertà e violenza. A livello umano fa una paura del diavolo anchesolo pensare che nelle periferie Libanesi si viva ancora in quellamaniera; figuriamoci vederlo proiettato con crudezza e senza filtrisullo schermo. 

Il cortometraggio è narrato dal puntodi vista di un ragazzo del posto che ha visto tanto, forse troppo. Lavoce è giovane ma ha il tono cinico e disincantato di un vecchioreduce di guerra. Il caos di una città al limite dei disordinicivili si avverte per tutti i ventidue minuti del lavoro di Ghossein.

Anche il montaggio ...

Recensioni

Seconda giornata con il bellissimo "Lascia stare i santi"

Seconda giornata con il bellissimo

Grande successo per la seconda serata del festival Passaggi d’Autore: Intrecci mediterranei

Il festival sulcitano è una occasione importante per godere di capolavori che difficilmente possono essere visti in altri circuiti.

I temi non sono facili: c’è bisogno di passione e partecipazione, mettere in discussione le nostre credenze e convinzioni per godere di un punto di vista più ampio sulla realtà che ci circonda. Per vedere la realtà si possono adottare diverse lenti, obbiettivi nel caso del cinema. 


Recensioni

Edizione 2016 di grande qualità. Panoramica sulla sei giorni del Festival

Edizione 2016 di grande qualità. Panoramica sulla sei giorni del Festival

Passaggi d’Autore: Intrecci Mediterranei

XII edizione del Festival del Cortometraggio Mediterraneo

dal 6 all’11 dicembre 2016 a Sant’Antioco (CI)

Sala consiliare del Comune 


Si è conclusa la XII edizione del Festival del Cortometraggio Mediterraneo"Passaggi d'Autore Intrecci Mediterranei"

Proiezioni, incontri, laboratori, mostre, presentazioni di libri, recital, musica. I sapori, i profumi, i suoni e le storie del Mediterraneo per sei ...

Recensioni

“Sciola oltre la pietra”

“Sciola oltre la pietra”

Sciola oltre la pietra”, di Franco Fais, Italia (2006)


Il mio tempo non ha tempo”, è questa la frase con la quale si conclude la poesia di Pinuccio Sciola e che introduce nel film omaggio di Franco Fais.

Durante i quindici minuti di svolgimento, viene presentata la figura di un uomo dalle idee affascinanti e romantiche, che vede la pietra come punto cardine della sua poesia.

La pietra è ciò a cui apparteniamo, ed è ad essa che ritorneremo, sembrano dire Sciola e il regista, mostrando i corpi umani nudi, all...

@PASSAGGIDAUTORE.INTRECCIMEDITERRANEI 2016